Grappa e brandy, quando lo “spirito” e' tutto italiano

Al Vinitaly 2015 un incontro dedicato ai distillati da meditazione “Made in Italy” organizzato da AssoDistil e Istituto Nazionale Grappa. Potenzialità dell'export, semplificazione normativa e promozione dei prodotti i temi al centro dell'evento.

Valorizzare Grappa e Brandy per cogliere tutte le potenzialità di queste eccellenze italiane sul mercato internazionale. E' con questo obiettivo che AssoDistil, l'associazione degli industriali della distillazione, in collaborazione con l'Istituto Nazionale Grappa, martedì 24 marzo, nell'ambito di Vinitaly a Verona, organizza il convegno “Grappa e Brandy spiriti italiani”.

L'incontro, che si terrà presso gli spazi del Palaexpo-Stand MIPAAF, inizierà alle ore 16. “Con questo evento – afferma Antonio Emaldi, Presidente dei distillatori – intendiamo ribadire la necessità di valorizzare prodotti d'eccellenza come la Grappa ed il Brandy italiano, creati grazie alla qualità unica delle materie prime, all’impegno delle nostre aziende e al loro patrimonio storico di competenze e tradizioni, che ha pochi eguali nel mondo agroalimentare”.

Gli aumenti delle accise sull’alcol e la crisi dei consumi hanno però messo in difficoltà il settore, composto perlopiù da piccole imprese, che hanno reagito cercando nuove opportunità anche all’estero. “Se vogliamo essere competitivi sul mercato globale – sottolinea Emaldi – dobbiamo sfruttare fino in fondo le potenzialità offerte dall'export, che sono ancora ampie e inesplorate. Per farlo, però, occorre un sistema-Paese più semplice e competitivo, quindi meno tasse, meno burocrazia e più concretezza. Inoltre, se la Grappa è la nostra acquavite di bandiera, ormai conosciuta anche all’estero, molto ancora resta da fare per promuovere un distillato prestigioso come il Brandy Italiano”.

A conclusione dell'evento, avrà luogo una degustazione di grappe e brandy, che consentirà a giornalisti e addetti ai lavori di conoscere più da vicino i grandi distillati rappresentativi del “Made in Italy”.

Al convegno, parteciperanno Michele Alessi, Dirigente del Settore Vitivinicolo del Ministero delle Politiche Agricole e Agroalimentari, Antonio Emaldi, Presidente di AssoDistil, Cesare Mazzetti, Presidente del Comitato Nazionale Acquaviti dell'Associazione, ed Elvio Bonollo, Presidente dell’Istituto Nazionale Grappa.

Facebook Twitter Google+ Pinterest
×

Log in