21° Spirits Selection: in 1400 per una medaglia, nella competizione internazionale organizzata in piena sicurezza

21° Spirits Selection: in 1400 per una medaglia, nella competizione internazionale organizzata in piena sicurezza

Si è conclusa a Bruxelles la 21esima edizione del concorso Spirits Selection by Concours Mondial de Bruxelles. Gli organizzatori sono riusciti anche quest’anno ad assicurare lo svolgimento di una manifestazione di respiro internazionale, rispettando regole di sicurezza molto severe in modo che l’evento potesse andare avanti senza intoppi.

Sessanta giudici professionisti hanno assaggiato e valutato fino a 35 bevande alcoliche al giorno, per un totale di 1.400 alcolici provenienti da 54 paesi che hanno gareggiato per vincere una medaglia.

“Quest’anno, nonostante condizioni così uniche, siamo estremamente lieti di essere stati in grado di andare avanti con Spirits Selection. I produttori stanno attraversando una crisi senza precedenti e si affidano a grandi eventi come questo per mettere in mostra l’intero settore”, ha dichiarato Baudouin Havaux, presidente del Concours Mondial de Bruxelles.

Statistiche di ingresso

Anche quest’anno la Cina è stata leader indiscussa per quanto riguarda le iscrizioni: ben il 23% del totale degli spirits iscritti, rappresentati per la stragrande maggioranza da Baijiu, il distillato più importante del Paese. Francia, Messico, Brasile e Italia hanno confermato la loro posizione tra i principali produttori di alcolici, con rum e cachaças a rappresentare la seconda categoria (con il 21% di voci) seguite da acquaviti (14%) e gin (9%).

Precauzioni di sicurezza obbligatorie

Per garantire lo svolgimento della manifestazione gli organizzatori hanno introdotto severe misure di sicurezza. Sfortunatamente hanno dovuto rinunciare temporaneamente alla dimensione internazionale delle giurie, uno dei valori fondanti della competizione, ricorrendo principalmente a giudici provenienti dall’Europa. Ai giudici sono state fornite maschere protettive (da indossare in tutte le aree pubbliche e durante gli spostamenti all’interno della location) e disinfettante per le mani, e tutti i partecipanti sono stati istruiti sulle precauzioni di sicurezza e sulle regole di allontanamento sociale.  Come è consuetudine, le sessioni di degustazione hanno seguito le rigide procedure del Concours Mondial de Bruxelles, e ogni giudice ha avuto a disposizione un tavolo e un’area di lavoro individuale per rispettare scrupolosamente il distanziamento. Un team di professionisti munito di maschere e guanti ha assicurato che gli spirits venissero serviti meticolosamente, ed ogni movimento all’interno della sala di degustazione è stato limitato e rigorosamente organizzato.

Spirits Selection by CMB è l’unica competizione itinerante al mondo ed è unica in quanto conduce controlli post-evento sugli spiriti vincitori di medaglie. I risultati di Spirits Selection 2020 saranno pubblicati online il 9 novembre.

 

Fonte: Spirits Selection