COMUNICATO STAMPA

Roma, 09 ottobre 2023 – Prendono il via le attività di CIAO Brandy! il progetto di promozione del Brandy italiano in Cina promosso da AssoDistil e cofinanziato dall’Unione Europea.  Si tratta di un percorso di durata triennale (2023-2026) che vedrà come protagonisti gli operatori del settore, bartender, giornalisti e influencer che parteciperanno a workshop promozionali, eventi formativi, degustazioni, fiere, restaurant week e molto altro in Cina.

Far conoscere tutte le sfumature del distillato di colore ambrato ottenuto dal vino e che, invecchiato anche per diversi anni in botti di legni pregiati, esprime l’eleganza, la struttura ed il carattere dei grandi distillati, è uno degli obiettivi del progetto.  Il Brandy italiano rappresenta un esempio della migliore tradizione distillatoria con una storia centenaria alle spalle in grado di offrire un’esperienza gustativa unica: CIAO Brandy! intende offrire al mercato cinese l’opportunità di conoscere questa indiscutibile eccellenza prodotta dai grandi mastri distillatori.

Tramite questo programma ci auguriamo di promuovere il Brandy italiano, in rappresentanza dei migliori distillati europei, con l’obiettivo di migliorarne la conoscenza e l’apprezzamento sul mercato cinese. C’è sempre più interesse da parte dei mercati esteri verso tutto quello che viene prodotto con maestria dalle nostre aziende che sono autentici veicoli – oltre che di qualità e gusto – di sostenibilità ambientale, sociale, diversità e di tradizioni che contraddistinguono il Brandy italiano ed europeo nel mondo” – spiega Sandro Cobror, Direttore Generale di AssoDistil.

Sempre nell’ottica di una maggiore internazionalizzazione ed apertura di nuovi mercati, AssoDistil, grazie alla continuativa collaborazione con ICE, organizza una missione in Italia di opinion leaders, giornalisti, blogger ed esperti in ambito food & Beverage provenienti da Paesi Europei ed Extra europei dedicata ai distillati Made in Italy. Il 13 novembre presso gli uffici di ICE a Roma si terrà un seminario che vedrà protagonista le aziende produttrici aderenti ad AssoDistil e che proseguirà nei giorni a seguire con visite guidate alle distillerie volte ad approfondire la conoscenza del territorio e della filiera.