Dazi Usa, ripercussioni su Grappa e Distillati. Il commento di AssoDistil

Dazi Usa, ripercussioni su Grappa e Distillati. Il commento di AssoDistil

Nei giorni scorsi l’USTR (United States Trade Representative) ha reso noto che imporrà, a seguito delle sanzioni approvate dal WTO conseguenti alla disputa sugli aeromobili civili tra gli Stati Uniti e l’Unione Europea, tariffe del 10% sugli aeromobili e del 25% su alcuni prodotti agricoli e industriali UE.
L’USTR ha pubblicato un primo elenco, non definitivo, dei codici tariffari interessati dei prodotti soggetti a dazi addizionali. Le tariffe in questione dovrebbero entrare in vigore il 18 ottobre p.v.

Per quanto il settore delle bevande alcoliche la Grappa e i distillati sembrano essere salvi ma a risentirne fortemente saranno i liquori che verranno colpiti dal 25% di dazio, in valore. Le conseguenze in termini di esportazioni e di ripercussioni sul settore liquori saranno significative.

L’export dei liquori italiani verso gli Usa è in forte espansione e nel 2018, tra Acquaviti e liquori, ha raggiunto un valore di quasi 180 milioni di euro di cui circa la metà relativa ai liquori, e un tasso di crescita che negli ultimi 7 anni ha visto aumentare il valore del 30%.

AssoDistil esprime forte preoccupazione per decisioni che, motivate da aiuti al Consorzio Airbus, finiscono per penalizzare invece prodotti italiani che da sempre sono apprezzati negli Usa come emblema del Made in Italy e che si troveranno quindi in una situazione di svantaggio competitivo e incremento del fenomeno dell’Italian Sounding, il tutto a discapito della qualità italiana riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo.

La nostra preoccupazione è accresciuta dalla constatazione che la “guerra dei dazi” sembra non conoscere pause e potrebbe colpire in futuro anche altri settori che rappresentiamo.

Sandro Cobror, Direttore AssoDistil ha commentato:

“Confidiamo fortemente che le Istituzioni mettano in atto le azioni di mitigazione dei danni derivanti ai settori colpiti dall’applicazione delle nuove tariffe”.