É Nonino la distilleria dell’anno: all’azienda friulana il Wine Star Awards

É Nonino la distilleria dell’anno: all’azienda friulana il Wine Star Awards

wine star awardsAncora una “eccellenza” italiana sul tetto del mondo. Va alla Distilleria Nonino di Percoto il Wine Star Awards , premio internazionale per vino e spiriti assegnato dalla rivista Wine Enthusiast, nella sezione “Spirit Brand/Distiller of the Year 2019”.

Il riconoscimento sarà consegnato il 27 gennaio al Palace of Fine Arts di San Francisco e l’azienda friulana sarà la prima in Italia a riceverlo.

La motivazione dello “Spirit Brand/Distiller of the Year 2019” attribuisce alla famiglia Nonino “energia, coraggio, visione rivoluzionaria”, sottolinea la sua capacità di “ridisegnare un distillato tradizionale per l’era moderna”, “il suo continuo impegno verso l’eccellenza” basato sulla ricerca dell’innovazione, nel rispetto della cultura e dell’identità del territorio. E’ per questi meriti, dicono i giurati, che la grappa Nonino, da oltre quarant’anni presente sui mercati internazionali, rappresenta un’espressione del Best of made in Italy. Sul palco di San Francisco saliranno tra gli altri, Francis Ford Coppola (“Lifetime Achievement Award” alla carriera) e Jon Bon Jovi (“Wine and Culture Award”).

Alla cerimonia, informa l’azienda, parteciperanno la famiglia proprietaria del marchio e Antonio Damasio, presidente della giuria del Premio Nonino, riconoscimento culturale ed enogastronomico promosso dalla stessa azienda. L’appuntamento in Usa cade nel periodo in cui tradizionalmente viene conferito il Premio, la cui 45esima edizione si terrà dunque il 30 gennaio del 2021, e andrà ad inaugurare una serie di incontri internazionali con i giurati e i premiati degli anni presenti e passati.

Fonte: ANSA

 


AGGIORNAMENTO

 

27 Gennaio 2020 –  Nonino è la prima distilleria italiana e il primo brand di grappa a venire premiata Spirit Brand/Distillery of the year da Wine Enthusiast , il premio della categoria wine & spirit più importante a livello mondiale.

 

Questo il discorso tenuto dalla famiglia Nonino sul palco del Palace of Fine arts

“È la prima volta che una distilleria italiana riceve questo riconoscimento e il fatto di essere noi i primi, una distilleria di grappa, ci riempie il cuore di gioia, perché è la prova che tutto è possibile quando si mettono insieme passione, innovazione, una materia prima freschissima e determinazione.

Una famiglia di distillatori di un remoto paesino nel nord Italia è su questo palco oggi, perché l’amore per il nostro lavoro ci ha dato la forza e il coraggio di avere una nuova visione per quel distillato che facevamo da generazioni. Abbiamo trasformato la grappa da quello che era considerato un distillato semplice, grezzo in un’arte artigiana. Il percorso della ricerca della qualità assoluta nella distillazione e la rivoluzione della grappa con la sua trasformazione da cenerentola a regina dei distillati è stato lo scopo di una vita intera. Sia che parliamo di grappa, del nostro amaro o del nuovo aperitivo c’è un comune denominatore: il linguaggio della passione. La passione non ha nazionalità, è comprensibile a tutti e coinvolge chiunque la ascolti con un’eco inarrestabile. Questo linguaggio ha spinto a Percoto, un paesino di 1500 persone in Friuli-Venezia Giulia, Premi Nobel, Scienziati, imprenditori e personalità da tutto il mondo perché volevano conoscere la realtà Nonino.

Vorremmo concludere con un’ultima cosa: non potete immaginare quanto l’amore, la passione, l’energia che mettete nel vostro lavoro oggi, varranno domani.
Grazie.”

Alcune foto dell’evento

Fonte: Nonino