Estate: grappa anche in vacanza. Ok frigo ma mai con ghiaccio

Estate: grappa anche in vacanza. Ok frigo ma mai con ghiaccio

Cresce consumo destagionalizzato e piace invecchiata in barrique. Su ANSA i consigli di Bonollo per degustare la Grappa anche d’estate.

La Grappa si può apprezzare anche nel periodo estivo, prestando attenzione alle modalità di consumo più corrette del distillato di bandiera.

In primis, a differenza di quello che molti dicevano in passato, si consiglia di tenerla in frigorifero, riportandola nell’ambiente qualche minuto prima della degustazione in modo da consentirle il raggiungimento dei 15-18° che costituiscono la temperatura di consumo ottimale: temperature più basse o superiori, infatti, altererebbero negativamente la percezione del bouquet aromatico.

Altro consiglio per un consumo destagionalizzato è di non aggiungere mai ghiaccio perché l’annacquamento rovinerebbe l’intensità, i profumi e il gusto del distillato.

A dare questi suggerimenti e scardinare il luogo comune del consumo solo invernale della grappa è Elvio Bonollo, quarta generazione della famiglia alla guida delle Distillerie Bonollo Umberto, azienda di Mestrino (Padova) e leader nel mercato che, dopo anni di ricerca e innovazione che tra l’altro hanno sdoganato la grappa nel mondo dei cocktail, lavora a nuovi modelli di consumo.

Leggi l’articolo completo su ANSA