Grappa, eccellenza tutta italiana: parola di Priscilla Occhipinti

In effetti, se ci pensiamo, la Grappa è davvero un’eccellenza tutta italiana, e non lo diciamo noi ma lo afferma un disciplinare. La grappa è, per legge, un distillato di vinaccia italiana distillato in Italia, nessun altro paese può creare un distillato e chiamarlo con questo nome: Grappa. Tutto questo lo spiega Priscilla Occhipinti in un’intervista rilasciata a Vanity Fair. Priscilla è il direttore generale di Nannoni Grappe Srl, socia di AssoDistil, ed è anche l’unica master distiller donna presente in Italia tra le più premiate al mondo.

I segreti della grappa

Priscilla Occhipinti descrive i 12 punti che caratterizzano la grappa italiana. Dalla materia prima, ovvero le vinacce, passando dall’invecchiamento, fino ad arrivare a riconoscere un buon distillato. Dodici punti per descrivere un’eccellenza Made in Italy che sempre di più sta prendendo piede in tutte le nazioni, affermandosi come eccellenza mondiale. Tutto questo grazie anche al grande lavoro di tutela e promozione portato avanti dalla distilleria italiane insieme ad AssoDistil. Dalla Grappa Ig tutelata in Cina, fino al progetto Hello Grappa!