#ilgustononhagenere, l’8marzo si festeggia sui social a suon di hashtag

Il 2021 non è solo il nuovo anno del ventunesimo secolo ma è la frontiera di una nuova visione sul mondo, dell’emancipazione e delle tecnologie, o almeno così dovrebbe essere. Perciò non possiamo più parlare di ‘quote rosa’, oppure cimentarsi nella ricerca di frasi, scontate, trite e ritrite, come “La donna è importante”. Ovvio che la donna sia importante, è un essere umano, con le stesse qualità, tal volta anche di più, dell’uomo. Se la vita ha voluto che sulla terra esistessero due generi umani una ragione c’è: quella di completarsi, di mettere in gioco i due aspetti intrinsechi della donna e dell’uomo, senza i quali non è possibile completare niente. Ed è così in tutto, nella vita come nel lavoro. Ecco, che la presenza della donna è fondamentale, necessaria e deve essere paritaria a quella dell’uomo.

Disparità di genere: perché il cibo non è una discriminazione

Proprio per questo, l’8 marzo si festeggerà sui social al suon di #ilgustononhagenere, l’iniziativa nata da Mariachiara Montera, consulente di content marketing e content creator, Rossana Borroni, project manager e social advertising expert e Valentina Merzi, illustratrice e fotografa. Queste tre donne hanno dato il via a una bellissima campagna di sensibilizzazione. Un progetto nato per abbattere i pregiudizi di genere sul rapporto donne e cibo, ma che si ripercuote su un intero macro-settore, quello del Food and Beverage. Al fianco dell’iniziativa ci saranno le donne di Cuoche Combattenti, le quali metteranno a disposizione le proprie abilità culinarie per preparare dolci e biscotti a km 0 acquistabili da tutti.

Cameriere, caffè e ammazzacaffè. Grazie

Quante volte si sente dire al tavolo di un ristorante: “Per lei signorina? Un’insalata?”, oppure quando il cameriere si rivolge solo all’uomo nel momento dell’ammazzacaffè, perché si sa, il liquore è roba da maschi. Ci sarebbe da rimanere stupiti a sapere che un distillato di qualità, altrettanto forte e resistente, come la Grappa sia tra i distillati preferiti delle donne. Perciò, #ilgustononhagenere ce lo vogliamo fare anche nostro, per ampliare la voce di tutte quelle donne che, con professionalità, attenzione e dedizione si sono cimentate nell’antica arte della distilleria. Senza remore, portando avanti un’idea vincente.