LA RICETTA DEL VENERDì – Frittelle di semolino con uvetta e pinoli

LA RICETTA DEL VENERDì – Frittelle di semolino con uvetta e pinoli

Il carnevale non è ancora finito e noi ci facciamo tentare con un altro dolce tipico di questo periodo che ovviamente prevede l’utilizzo della grappa. Si tratta delle frittelle di semolino con uvetta e pinoli.

Utilizziamo subito la nostra Grappa, un cucchiaio in acqua tiepida, per ammorbidire 30 grammi di uvetta. Quindi grattugiare finemente la scorza di un’arancia (circa un cucchiaio) e tostare 30 grammi di pinoli. Per concludere la lavorazione del “condimento” infarinare leggermente 30 grammi di canditi misti a cubettini.

Mettere a scaldare in una casseruola 500 ml di latte, che andrà tolto dal fuoco appena inizierà a sobollire. Aggiungerci 75 grammi di semolino, rimettere la casseruola sul fuoco e proseguire la cottura a fuoco dolce, continuando a mescolare. Il risultato deve essere  un composto denso come una polenta, che tenderà a staccarsi dalle pareti. Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Sciogliere una bustina di lievito in un goccio di latte. Sgocciolare l’uvetta, asciugarla e infarinarla. Aggiungere al composto con il semolino 3 uova (una alla volta) quindi 200 grammi di zucchero e 400 grammi di farina setacciata. Appena questi ingredienti saranno assorbiti nel latte e semolino, aggiungere lievito, pinoli, canditi, uvetta, arancia, un cucchiaio di grappa. Mescolare bene fino ad ottenere un bel composto morbido e omogeneo.

Raccogliere l’impasto a cucchiaiate per friggerlo in abbondante olio caldo (meglio se in un pentolino fondo) girando le frittelle quando saranno dorate e cotte internamente. Scolarle su carta da cucina e servirle tiepide dopo averle spolverizzate con zucchero a velo.