Progetto CADD all’esportazione: AssoDistil incontra il Direttore della Direzione Dogane per illustrare la Convenzione

Progetto CADD all’esportazione: AssoDistil incontra il Direttore della Direzione Dogane per illustrare la Convenzione

Roma 28 Febbraio 2020 – Lo scorso 17 Febbraio AssoDistil ha incontrato il Direttore della Direzione Dogane, che ha illustrato la prima Convenzione “il progetto CADD all’esportazione”, siglata il 12 dicembre 2019 tra l’Associazione e l’Agenzia Dogane e Monopoli.

Ai sensi della normativa unionale, gli Stati Membri possono aggiungere al codice di Nomenclatura Combinata (NC) un codice addizionale per venire incontro alle esigenze nazionali.

La creazione di appositi codici addizionali (CADD), anche sulla scorta di indicazioni fornite dalle associazioni di categorie, permette di integrare, con informazioni aggiuntive, una descrizione più specifica del codice NC di taluni prodotti nazionali (DOP, IGP etc..) di interesse per l’economia di settore.

La Convenzione “Il progetto CADD all’esportazione” istituisce una collaborazione, nello specifico tra ADM e AssoDistil, finalizzata ad attuare un’analisi dei flussi delle esportazioni dei prodotti di interesse attraverso una rilevazione analitica dei dati e la fornitura degli stessi da parte di ADM.

Per la tracciabilità del prodotto, gli esportatori devono indicare nella casella 33 del DAU il CADD relativo, associato alla sottovoce NC, visualizzabile nella banca dati TARIC. I codici della Nomenclatura combinata -NC- interessati sono 2208 2026 e 2208 2086 ovvero la Grappa. I relativi CADD sono visualizzabili in TARIC fin da ora inserendo la data del 1° gennaio 2020.

In tal modo le aziende possono monitorare i prodotti in esportazione al fine di incentivare la competitività economica in uno specifico territorio.

AssoDistil è a disposizione per tutti gli Associati che volessero ricevete maggiori informazioni in merito alla Convenzione.

 

Download Comunicato Stampa AssoDistil