UE toglie i dazi antidumping sul bioetanolo USA. Cosa succederà?

UE toglie i dazi antidumping sul bioetanolo USA. Cosa succederà?

La Commissione Europea ha annunciato il 14 maggio la prevista abrogazione dei dazi antidumping, in vigore dal 2013,  sulle importazioni nell’Unione Europea di bioetanolo statunitense.

AssoDistil sottolinea come questa decisione può comportare gravi danni ai produttori italiani in considerazione della elevata capacità di produzione (in eccesso) negli Stati Uniti nonostante le dichiarazioni della Commissione UE che riportano importazioni di bioetanolo nel periodo sotto esame di sole 213,5 tonnellate, ovvero lo 0,1% del mercato del bioetanolo in Europa. È su questa base, oltre che sulla base delle valutazioni del consumo, delle capacità produttive e delle scorte dei produttori Statunitensi, che la Commissione UE ha così deciso di abrogare i dazi di importazione sul bioetanolo.

Nonostante queste “rassicurazioni”, i produttori italiani sono preoccupati che all’abolizione dei dazi possa aggiungersi l’effetto della controversia commerciale in corso tra gli Stati Uniti e la Cina che potrebbe spingere più volumi di bioetanolo verso l’Europa.

AssoDistil auspica che almeno si applichino in maniera rigorosa i criteri di sostenibilità, applicati ai produttori europei, al bioetanolo di importazione statunitense per evitare ulteriori squilibri nell’attuale mercato dei biocarburanti.